Apr 172015
 

Isabella Botti, nasce a Roma, si laurea in lettere all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e frequenta la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte Medievale e Moderna nel 1991; diventa guida turistica nel 2001. Nel frattempo si sposa, ha tre figli e pubblica:

–    “Tra Venezia e Alessandria: i teleri belliniani per la Scuola Grande di San Marco” in Venezia Cinquecento, anno II ( 1992), n.3, Bulzoni Editore,   pp.33-73;

–     Scheda sulla Sala II ( Stanza del Sole) della Galleria Borghese, in consultazione all’interno del museo, 1998;

–     Le Veneri gemelle, romanzo storico, ed. Albatros Il Filo 2009;

–     Testi per gli apparati didattici e per la guida breve della mostra “ Roma al tempo di Caravaggio”, ed. Skira 2011;

 –    “Incompiuta bellezza. Uno studio attribuito a Raffaello” in Art e Dossier, n. 287, aprile 2012, pp.64-69.

 –    Il tempo delle pere cotte, romanzo, ed. Phasar 2013

 –     Sette Musei con BerniniGuida-racconto per visitatori in erba, ( a cura di ), ed. Phasar 2014

Dall’ottobre 1997 a oggi è collaboratrice a progetto, in qualità di Operatore Storico dell’arte,  del  Servizio Educativo della Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Romano e del concessionario ufficiale Gebart, per i quali effettua :

1) visite guidate specialistiche in italiano e in inglese per il pubblico adulto;

2) visite didattiche e tematiche  per gli alunni delle scuole di ogni ordine e

grado;

3) laboratori didattici per bambini.

E’ socia fondatrice dell’Associazione Culturale “Galatea” per la quale effettua dal 1996 ad oggi conferenze e visite guidate a carattere specialistico su Roma e il suo territorio e attività di educazione all’arte nelle scuole;

Ha collaborato e collabora con Mondomostre e con le Associazioni Culturali “Mnemosyne” e “Incontri d’Arte”, effettuando visite guidate a mostre e visite di rappresentanza;

Ha tenuto le conferenze: “Il bambino nell’arte” nel corso del Congresso di medicina pediatrica SIGENP; “ L’Amor sacro e l’Amor profano di Tiziano. Dal dipinto al romanzo” per l’Associazione Culturale Arte Educatrice- Museum di Roma; “Le donne della Repubblica Romana del 1849” per la PWA-Professional Women Association e per il Liceo Classico Statale “L.Manara” nell’ambito delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità dell’Italia; ha organizzato il ciclo di conferenze con concerto per il progetto “Recondita Armonia. Storie di donne fra arte e musica” patrocinato dalla Commissione delle Elette del Comune di Roma;

Ha collaborato con Rai Scuola all’ideazione del  programma “Baby Tour”, nell’ambito del quale ha scritto e condotto le puntate sulla Galleria Spada, i Musei Capitolini e l’Excubitorium della VII coorte dei vigili.

 

botti visita villa Medici

Spiacente, I commenti sono chiusi al momento